Archive for giugno, 2009

Scienza dimenticata: eredità di Kurt Lewin

giugno 30, 2009

a- è reale tutto ciò che produce conseguenze
b- non c’è niente di più concreto di una buona teoria
c- l’insieme è diverso dalla somma delle parti

Annunci

Nomos Thanatos

giugno 24, 2009

Se tutto è regolamentato, l’unica libertà è il crimine.
Se tutto è regolamentato, il futuro muore

Il tempo è un sentimento

giugno 20, 2009

Il passato dipende dal futuro e non viceversa

giugno 19, 2009

Technorati Profile

Fascismo

giugno 17, 2009

Fascista è il regime che proibisce per legge il saluto…fascista.

Colpevoli

giugno 15, 2009

Nessuno è innocente. Siamo tutti colpevoli non ancora smascherati.

Forze armate

giugno 10, 2009

Può darsi che le forze armate siano un male necessario, ma non va mai
dimenticato che restano appunto un male: niente adulazione e niente retorica!

Responsabilità e libertà

giugno 8, 2009

Tutta la Modernità può essere letta come estremo tentativo anti-umanistico di rifiutare la responsabilità sul destino e in ultima istanza, la libertà. Per secoli l’umanità ha potuto ricorrere agli Dei, al Fato,ai vaticini, alla provvidenza Divina o alla Fortuna (sorte, caso) per deresponsabilizzarsi. L’umanesimo rinascimentale ha cercato di attribuire all’Uomo la sovanità sul proprio destino, ma subito dopo la Modernità ha operato in senso opposto. Il Determinismo meccanicista, il Darwinismo, la sociologia giustificazionista che addensa sull’ambiente ogni causalità, l’idealismo nella sua dialettica che culmina in sintesi, la biologia genetica e la sua ancella sociobiologica, lo statalismo onnipresente come grande fratello, l’economia intesa come ineluttabilità dell’aritmetica contabile, il Wellfare State concepito come sistema baliatico dalla culla alla tomba: sono stati dispositivi utili a liberare gli esseri umani dalle scelte, dalla libertà e dalla responsabilità.

Io non sarò complice

giugno 5, 2009

http://www.macropolis.org/astens/complice.htm

Democrazia

giugno 4, 2009

La democrazia è un lusso che funziona davvero solo in tempi di pace e prosperità.
In tempi di conflitto la forma democratica assume i toni del totalitarismo.
In tempi di penuria la forma democratica assume la sostanza di oligarchia.