Archive for gennaio, 2014

SCELTE

gennaio 28, 2014

Preferiamo essere il piu’ arretrato Paese d’Europa piuttosto che il piu’ avanzato Paese del Mediterraneo.

LAVORO

gennaio 27, 2014

Un lavoro non e’ solo un lavoro. Se vuoi cambiare cio’ che sei, devi cambiare cio’ che fai. (dal film “Repo man”)

MAESTRI DI PENSIERO

gennaio 24, 2014

I miei maestri sono Kurt lewin, Lorenzo Milani, Mahatma Gadhi, Martin Luther King e Ivan Illich. E i tuoi?

OMOLOGAZIONE E FITNESS

gennaio 23, 2014

Pensare “quello che pensano tutti” significa sospendere l’attività cerebrale. Puoi fare tutto il fitness che vuoi, sarai solo un banale numero.

LAICITA’

gennaio 22, 2014

Rispetto Dio, la fede, la chiesa. Solo, me ne tengo lontano.

RADICI

gennaio 21, 2014

Io sono mediterraneo. Non europeo.

RAZZISMO

gennaio 20, 2014

Lo ammetto. Sono anch’io razzista. Trovo le donne gialle e gli uomini neri, molto migliori dei corrispettivi bianchi.

ISTITUZIONI VAMPIRO

gennaio 9, 2014

Le istituzioni sono modi di rendere legale la prepotenza, la sopraffazione, il brigantaggio.

PADRI E FIGLI

gennaio 8, 2014

Il padre separato ha il dovere di vedere i figli piccoli almeno una volta la settimana. Quante volte l’anno i figli grandi hanno il dovere di vedere il padre?

VIVA LA DIVERSITA’

gennaio 7, 2014

Siamo diversi, divergenti, divertenti.

I BARBARI

gennaio 3, 2014

Ci sono Stati degli Usa nei quali sono illegali il sesso orale e/o anale, ma è legale la pena di morte.

NORMALITA’ TOTALITARIA

gennaio 2, 2014

L’elogio della normalità è al servizio del totalitarismo.

LA PROFEZIA DI MATRIX

gennaio 1, 2014

“Matrix è ovunque. E’ intorno a noi. Anche ora, in questa stanza. Puoi percepirla quando guardi fuori dalla finestra o accendi il televisore. Quando vai a lavorare … quando vai in chiesa … quando paghi le tasse. E’ il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità. Quale verità? Che tu sei uno schiavo, Neo. Come tutti gli altri sei nato in catene, in una prigione che non ha odore, non si può vedere o toccare. Una prigione per la tua mente.”