Posts Tagged ‘linguaggio’

PAROLE CHE PERDONO IL SENSO

marzo 11, 2019

Dire a una compagna che è cicciona è bullismo. Dire quattrocchi a un compagno è bullismo. Dare una coltellata a un compagno per rubargli il telefonino è bullismo.
Dire a una donna che ha un bel seno è violenza. Dire a un uomo che ha una bella tartaruga, no.
Proporre a una donna di fare sesso in cambio di un week end tutto pagato è violenza. Puntare un coltello al collo di una donna e farci sesso è violenza.

Annunci

RETORICA BALLERINA

gennaio 20, 2019

L’assassino condannato non ha avuto nemmeno il coraggio di guardare negli occhi il parente della vittima.
L’assassino condannato ha avuto anche il coraggio di guardare negli occhi il parente della vittima, come per sfidarlo.

L’assassino condannato non ha nemmeno chiesto scusa ai parenti della vittima.
L’assassino condannato ha chiesto scusa ai parenti della vittima: una vera provocazione.

RETORICA MASSMEDIATICA

dicembre 20, 2018

“Va tutto bene” dice l’eroe, abbracciando il bambino cui qualcuno ha sterminato la famiglia.
“Domani è il giorno più bello della mia vita” dice la fanciulla che dopodomani chiederà il divorzio.

LA RETORICA DEL LUTTO

settembre 10, 2018

“La città non si arrende!” Nessuna città ha mai chiuso i battenti dopo una catastrofe.
“Era una così brava persona!” Se fosse stata una persona non tanto brava, poteva anche morire.
“Il soccorso procede giorno e notte!” Omettere che ci sono i turni fa più impressione.
“I soccorritori sono degli eroi!” E’ il loro mestiere. Invece di elogiarli, pagateli di più.
“Dobbiamo restare uniti!” Di fronte alle catastrofi è proibito criticare.
“Non si può morire così nel 2018!” Meglio morire in altro modo.
“E’ stato un omicidio efferato!” Perchè? Ci sono omicidi delicati?
“Era una persona solare!” Essere solari porta sfiga. Muoiono tutti prematuramente. Solo i lunari sono immortali.

RETORICA ANTI-MAFIA

giugno 21, 2018

La retorica anti-mafia mostra il suo volto quando si affianca al pietismo verso i consumatori di droghe. Che sono i primi finanziatori della mafia.

POTERE

maggio 21, 2018

L’argomento più manipolativo del potere è questo:”Se non fai come dico io, sei un disfattista irresponsabile”.

LE PAROLE CHE UCCIDONO

aprile 24, 2018

Definire le molestie sessuali come “violenza”, equivale a insultare tutte le donne abusate con pugni, coltelli e pistole.
Definire “bullismo” le coltellate, equivale a insultare tutte le vittime dei crimini.

ORDINE

gennaio 2, 2018

Dicesi ordine il disordine che piace al potere.

IPOCRISIA E SVALUTAZIONE

dicembre 28, 2017

Il 35enne viene chiamato “giovane” con un parternalismo ammiccante, che gli toglie la dignità di essere considerato un uomo.
La 28enne viene chiamata “ragazza” con una finta complicità, che la priva del diritto di essere considerata una donna.
Il 70enne viene definito “grande”, perchè la vecchiaia è considerata un insulto e perchè i “vecchi” sono rottami da discarica.
I bianchi, si può dire; i gialli, si può dire; i pellerossa, si può dire. I neri non si può dire, perchè nero è il colore del male.

MORAL SUASION

dicembre 10, 2014

Il nuovo modo di chiamare la manipolazione e il ricatto.